Bye Bye Fashion Hell ops, Week! 


È finita!

Possiamo tornare a parlare del tempo, delle mezze stagioni che non ci sono più, dell’abbronzatura che svanisce e del grigiume che avanza…

In questo mondo di Fashion Blogger è stato impossibile non incappare in un articolo della sfilata migliore, del party più esclusivo, della collezione più creativa.

Siamo sinceri, quanti veramente hanno assistito in diretta alle sfilate? Non valgono quelli che le hanno viste On-Line perché lo ha fatto anche chi non sa nulla di moda, come se la sfilata fosse un lungo spot!

La verità è che ho letto solo post scopiazzati da articoli più onorevoli, mitizzazione di collezioni, secondo me mediocri, ed entusiasmi per alcuni stilisti perché, anche se magari vi fanno schifo, fa figo e bisogna omologarsi alle altre fashion blogger.

In realtà, cosa è piaciuto davvero non l’ho capito…

Avrei voluto assistere di persona ad alcune sfilate? Certo ma con cognizione e critica, magari scrivendo le mie reali impressioni, il meglio o, se pervenuto, il peggio.

Troppo facile idolatrare i brand nella speranza di ricevere quel l’invito tanto desiderato, e un po falso dire.

Così, anche questa volta l’abbiamo scampata e questo incubo Milanese è finito…

Passiamo il testimone alla Paris Fashion Week e speriamo che almeno li, le fashion blogger internazionali ci diano qualche soddisfazione o, quantomeno, scrivano qualcosa di nuovo.

Restiamo in attesa…

Annunci

Hello ties!

  
Non proprio cravatte, ma cravattini da annodare con perfetti fiochetti per incorniciare il viso…

L’effetto uovo di pasqua non è escluso, come neanche l’effetto grembiulino dell’asilo,  ma non trovate queste blouse davvero meravigliose? 

Possiamo correre il rischio dato che  finalmente ci propongono qualcosa di diverso dalle camicie a righe o a quadri con le quali abbiamo già riempito i nostri armadi.

Ho comprato quella di H&M e l’ho già indossata tantissime volte, con un jeans per il giorno, con una gonna a vita alta e giacca per la sera, outfit azzeccati in 5 minuti e mai banali.

Le trovate proposte praticamente da qualsiasi stilista e quindi per tutti i budget, bisogna solo selezionare la più adatta alla propria personalità e al proprio stile, potete anche cogliere l’occasione per sperimentare qualche fusion (che personalmente adoro) senza combinare troppi guai.

Buon week-end

Nella foto Blouse di: Saint Laurent, Gucci, H&M, Choies, Chicwish, Moschino.

Patch, patch everywhere :)

  
Mi ricordano i jeans che portavo da bambina, ne avevo un paio pieno di cuoricini e unicorni, peccato per la taglia perché l’avrei indossato con orgoglio!

Che la moda stia virando rapidamente verso gli anni 90 lo avevamo notato già da un po, e ritrovare patch di qualsiasi tipo sui jeans mi ha dato una gioia non indifferente!

In qualche modo vengono a “riparare” quei jeans maltrattati con cattiveria dagli stilisti che li hanno strappata, tagliati, usurati senza pietà e che ora, vogliono “metterci una toppa”.

Finalmente, dico io! Sarà che quei jeans tagliati sulle gambe io li ho visti solo indossati alle blogger. Mai trovati nei negozi o, quantomeno, mai trovato un modello decente, ho rinunciato ad indossarli già da tempo…

Non mi sarei mai perdonata invece, di non avere i jeans con le patch, le adoro e per me è diventata un’ossessione!

Ho trovato un modello davvero super da Bershka,  non ho neanche provato a resistere travolta dall’impulso del “devo averli”.

Sdrammatizzano il look e lo rendono versatile e divertente. 

Meglio non abbinarci maglie multicolor, righe o quadretti…

 Diciamo che con una camicia, blusa o t-shirt bianca vengono valorizzati all’ennesima potenza e magari si evita anche l’effetto shocking!

Nella foto jeans di: Gaelle Paris, Aries Embroidered, Selfridges, Etsy, Levis Vintage, An Italian Theory 

Liberateci dal Bordeaux 


Arrendiamoci! Non ci libereremo facilmente di questo colore!

Già dallo scorso anno il Bordeaux, Vinaccio,  o Prugna ci sta perseguitando…

Ce lo stanno proponendo in tutte le salse, come rossetto, smalto o peggio, come colore da indossare…

Bello? Ni!

Elegante? Boh!

A me questo colore non ha mai convinto granché, troppo scuro, troppo da donna matura, e poi siamo sincere, quante di voi sono riuscite a mettere un rossetto così scuro senza il minimo errore? Io ovviamente, mai!

Qualche giorno fa ho voluto fare l’ennesimo tentativo e dare una chance a questo colore… Ho comprato uno smalto.

Ammetto che il risultato non è stato niente male, se non fosse per il fatto che, il giorno dopo mi aveva già stancato e ho cambiato colore…

Tra quelli che proprio non si addicono a me c’è questo, me ne farò una ragione.

Io lo boccio definitivamente e voi, cosa ne pensate?

Tangle Teezer: mai più nodi!

Schermata 2015-09-21 alle 09.25.11

Quante spazzole avete comprato nella vostra vita? Quante volte avete cambiato setole, materiale, impugnatura?

Io guardando nel mio cassetto ne ho contate almeno 4 e ho preferito non proseguire!

Ho visto per la prima volta queste spazzole in un piccolo store di Londra e lì già erano molto in voga ma, devo essere onesta, a me ricordavano più le spazzoline utilizzate per i cavalli e non ho prestato molta attenzione…

Le ritrovo da Sephora in Italia e incuriosita da tutti quei colori ho chiesto un po di info… queste spazzole sembrano proprio essere miracolose nel districare i capelli con delicatezza, senza tirarli o strapparli, ne compro due,una formato normale e una piccolina da borsa (troppo carine).

Se vi aspettate di avere dei capelli perfetti e setosi dopo averle utilizzate vi sbagliate, sono spazzole e non (purtroppo) bacchette magiche ma, devo ammettere che rispetto a quando utilizzo la mia spazzola abituale pettinare i miei capelli è stato più semplice e piacevole.

Sono adatte sia a capelli lisci che più mossi e ricci, io sono molto liscia e ho notato che li appiattisce un po, come anche che per una capigliatura folta come la mia la spazzola è troppo piccolina…

Ho trovato invece imperdibile invece la versione da borsetta completa di proteggi setole e perfetta per quando sei in giro e devi sistemare al volo i capelli, in piu sono coloratissime e divertenti, io ho optato per quella oro e nero, chic e utilissima!

Prezzo? Alto per 10 cm di spazzola, 13,50€ per la versione Original e 16,50€ per la versione da borsa Compact ma, se avete capelli che tendono ad annodarsi dovete assolutamente provarla!!

Schermata 2015-09-21 alle 09.42.05

Backpacks, praticità e stile

Schermata 2015-09-20 alle 19.42.00

Sarà che ormai la scuola per mè terminata da un pò e mi mancano tantissimo, sarà che la loro comodità e capienza non ha eguali, gli zainetti rimangono la borsa più divertente che sia stata mai creata!

Con il loro ritorno i vari stilisti hanno dato veramente sfogo alla propria creatività giocando con forme, materiali, e colori diversi.

Io personalmente preferisco quelli un po piu piccolini tipo Valentino o Moschino ma, ai modelli di Chanel e Louis Vuitton fatico a resistere.

Ammetto che rispetto ad altre borse i modelli più belli e originali hanno sempre prezzi altissimi (arrivano a 8500€) e forse per un’accessorio così “stagionale” non so se spenderei tutti quei soldi ma, bisogna anche ammettere che sono estremamente versatili, perfetti per il giorno, l’ufficio e se proprio cediamo alla tentazione, almeno potremo sfruttarli appieno!

Nella Foto Backpacks di: Chanel, Fendi, Moschino, Valentino, Aerepostale Buffalo, Shiraleah Hazel, Nila Anthony, MIchael Kors

“Chance” per i nostri capelli

 
Il profumo lo conoscete bene, non ha bisogno di presentazioni ma, c’è una super news!

Durante uno dei miei soggiorni nella Ville Lumiere non ho potuto resistere al richiamo di Faubourg de Saint Honore (una delle vie più chic per lo shopping parigino) e soprattutto della boutique make up di Chanel…
Inutile dire che per un’appassionata entrare in un negozio come quello è come per un bambino in un negozio di caramelle ma, ero decisa ad acquistare qualche novità, volevo qualcosa di esclusivo, di parigino.

Sono bastati pochi istanti e sono stata attratta da alcune piccole miniature del profumo Chance… 

È stato subito amore! Tre varianti di Chance in versione “profumo-per-capelli” mai viste prima.

Nelle varianti: Chance, Chance Eau Tendre, Chance Eau Fraîche.

Irresistibili! Io ho optato per Chance Eau Tendre e ho iniziato subito a vaporizzarlo sui capelli ma, vi do un consiglio…

I profumi Chanel sono in genere abbastanza persistenti e vi suggerisco di usarne davvero poco, 1 o al massimo due vaporizzazioni sono più che sufficienti e, non commettete l’errore di usare contemporaneamente anche la vostra fragranza abituale, due essenze che si confondono posso creare un mix non sempre vincente e poi è davvero piacevole che le persone individuino che quel profumo paradisiaco, viene proprio dai vostri capelli!

Curiosando nelle profumerie Italiane non è stato facile trovare tutte e tre le varianti di questa versione di Chance, vi consiglio quindi di andare a cercare tutte le info sul sito Chanel, magari non sentirete la fragranza ma vi assicuro è praticamente identica al formato eau de toilette.

Parliamo del prezzo: 41€ per 35ml, un po caro è vero ma l’effetto finale è davvero inebriante, sarà un ottimo investimento!

Chicisimo App

Avete presente quel momento in cui vi trovate in contemplazione ad osservare l’armadio cercando di abbinare i vostri capi per ore?

Oppure che travolte dall’impulso acquistate quel capo irrinunciabile ma poi però, quando poi arrivite a casa pensate: Come lo abbino?

Ecco! Per risolvere questi piccoli “drammi quotidiani” ci ha pensato l’ideatore di Chicisimo, un’app davvero carinissima che permette di sfogliare i vari outfit caricati dagli utenti, di sapere immediatamente il brand di ogni singolo capo, e di selezionare attraverso una barra di indumenti e colori, tutti gli abbinamenti possibili proposti per sfruttare al meglio tutto ciò che avete…

Io l’ho trovato davvero divertente e utilissimo!

Nelle foto ho fatto l’esempio di una giacca gialla, l’ho acquistata questa estate perché è stato amore a prima vista e la vorrei sfruttare al massimo (finché il tempo lo permette…) Ho trovato tantissimi spunti per tutti i gusti e stili.

Scaricatela, ci farà risparmiare tantissimo tempo!


 

Sapere subito i brand dell’outfit


Selezionare il capo e il colore da cercare

Stiletto di mezza stagione

Schermata 2015-09-13 alle 12.27.15

La mezza stagione quest’anno è arrivata con un pò di anticipo e purtroppo ho già dovuto abbandonare i miei adorati sandali…

Girovagando per e-store e negozi della mia città ho notato come tra i vari stilisti ci fosse un filone comune nelle loro collezioni, perfetto per questo periodo.

È troppo presto per indossare i nostri adorati stivali ma troppo tardi ormai per le scarpe aperte (che comunque ci concediamo lo stesso per uscite serali, uscite galanti, cerimonie o da indossare in casa in memoria dell’estate scomparsa prematuramente), la soluzione a portata di mano sono gli stivaletti open toe… Per me è stato amore a prima vista, è possibile trovarli di qualsiasi colore, modello e budget.

Io ho rispolverato un modello di Louboutin che avevo acquistato tempo fa senza mai averli usati molto ora che ci penso, ma per queste giornate incerte sono perfetti.

Buona Domenica 🙂

Nella foto scarpe di: ASOS,  SAINT LAURENT, TOM FORD, MIA, CICIHOT, GIANVITO ROSSI

Apple Watch? Solo se Hermes!


Può un cinturino Hermes far diventare cool, chic e must have il più inutile prodotto Apple?

Si!

Ed ecco l’ennesima conferma che durante il processo creativo dell’Apple Watch avevano un po’ sottovalutato l’aspetto estetico trasformandolo banalmente in un IPhone da polso, che come tale infatti non resiste neppure all’acqua.
In Italia i tentativi di lanciare anche i modelli in oro sono stati vani ma, con Hermes forse è la volta buona che faccio un salto all’Apple Store per dare un’occhiata…

Hanno trasformato un oggetto goffo e inutile in un oggetto di stile, il cinturino di Hermes in effetti lo rende davvero cool e alla Apple si sa… Ne sanno una più del diavolo!